ULTIME News

 

 

 

 

WikiJus

 

Laborsatorio della Qualità Notarile

 

RICHIESTA PREVENTIVI

I provvedimenti in tema di liberalizzazioni (decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1 convertito nella legge 24 marzo 2012, n. 27) hanno abrogato le tariffe professionali, pertanto non esistono più limiti minimi e massimi per la determinazione del compenso del notaio.

 

Il cliente che lo richieda ha diritto di ottenere un preventivo di massima.

Il preventivo comprende:

  • le imposte dovute per la registrazione e trascrizione  
  • le tasse dovute alle pubbliche amministrazioni (in particolare all’archivio notarile e alle agenzie delle entrate e del territorio)
  • le spese collegate all'atto da stipulare (es: ispezioni e visure ipotecarie ventennali; visure catastali; visure Registro Imprese)
  • i contributi dovuti alla cassa nazionale  
  • l'onorario 
  • l’IVA sulla parte imponibile (22% sul compenso).

 

I preventivi vengono redatti dallo studio 3Notai, in modo chiaro e dettagliato:

- a richiesta del cliente

- direttamente dallo studio prima della stipula

 

Per comunicarvi un preventivo corretto occorre conoscere le vostre esigenze concrete (es: acquisto prima casa, investimento personale o societario, sistemazione familiare o passaggio generazionale, protezione patrimoniale, etc.) e individuare le soluzioni giuridicamene e fiscalmente più idonee e sicure.

 

 Per questo motivo può risultare importante ed utile un primo colloquio, gratuito e senza vostro impegno.    

 

Inviandoci una richiesta via mail ed esponendo sinteticamente le vostre esigenze, potrete ricevere una indicazione dei possibili costi da sostenere o potrete richiedere un appuntamento per un primo colloquio di 20 minuti (gratuito).

 

segreteria@3notai.it